Relazione tenuta all’incontro seminariale del 22 novembre 2014 "Officina delle idee" Angri  Alla ricerca della felicità 1. Che cos'è la felicità I. Dapprima ho inteso cercare cosa intendiamo quando parliamo di felicità; ma insieme di altri termini affini che entrano a comporre il significato della felicità per noi. - Felicità: il Devoto-Oli, diz. etimologico, rinvia perlopiù al Dizionario Enciclopedico Italiano della Treccani. Felicità è dall’arcaico felicidade – sta per la “compiuta esperienza di ogni appagamento” (la beatitudine celeste p. e. è l’eterna felicità). - Gioia: dal fr. joje, lat. gaudium – stato o motivo di viva, completa, incontenibile soddisfazione – come “grida di…
Carlo Di Legge, già dirigente scolastico del 'Parmenide', dopo aver presentato (il 23 aprile), presso l'aula consiliare del comune di Vallo, le sue ultime due opere, fresche di stampa: "Ontologia" e "Eros e Paradosso", il 10 maggio incontrerà i "suoi" ex-ragazzi del Liceo Classico, con cui discuterà delle tematiche portanti dei suoi testi. Abbiamo rivolto al filosofo-poeta Di Legge, due domande, utili per un primo approccio ai suoi scritti. Perché questa tua ricerca sull’ ontologia? Il punto di partenza è sicuramente la filosofia di Parmenide, la vera origine del pensiero filosofico, ma quali sono gli esiti della sua ricerca sulla cultura e…
I due libri di filosofia che presento partono da principi comuni e vi si attengono. Qual’è la costruzione di senso, che qui viene espressa? Tre concetti, un procedimento. - il tema-concetto dell’immagine – cosa intendo per immagine? Le immagini che si presentano all’esperienza – dico, in primo luogo, quelle percettive ma non solo: immagini ipotizzate come profonde o nascoste e influenti, immagini d'arte potenti, immagini sacre, immagini come circuiti neurali: Damasio perviene a dire che gli stessi sentimenti sono immagini, nella modalità in cui egli, empiricamente, descrive e definisce le immagini (due per la descrizione, uno per la sostanza –…
I due libri di filosofia che presento partono da principi comuni e vi si attengono. Qual’è la costruzione di senso, che qui viene espressa? 1) Tre concetti, un procedimento. - il tema-concetto dell’immagine – cosa intendo per immagine? Le immagini che si presentano all’esperienza – dico, in primo luogo, quelle percettive ma non solo: immagini ipotizzate come profonde o nascoste e influenti, immagini d'arte potenti, immagini sacre, immagini come circuiti neurali: Damasio perviene a dire che gli stessi sentimenti sono immagini, nella modalità in cui egli, empiricamente, descrive e definisce le immagini (due per la descrizione, uno per la sostanza…
Presentazione del libro Il Signore delle due vie – Ed. Ripostes, Salerno-Roma, 1999 (Conferenza tenuta ad Angri, Salerno, 2000) Qualcuno già si domanderà se io sia qui oggi per parlare delle mie emozioni o del mio libro – ma a questa domanda si può rispondere facilmente: delle emozioni cioè del mio libro, perché esso fin dal titolo stesso – Il signore delle due vie – parla appunto dell'emozione: e la figura di Giano, che è definito il "signore delle due vie" (R. Guénon 1975 (1962), p. 122), in copertina, rappresenta l'emozione, perché Giano, figura antica per svariati doppi – passato-futuro,…
Presentazione del libro Il Signore delle due vie – Ed. Ripostes, Salerno-Roma, 1999 (Conferenza tenuta ad Angri, Salerno, 2000) Qualcuno già si domanderà se io sia qui oggi per parlare delle mie emozioni o del mio libro – ma a questa domanda si può rispondere facilmente: delle emozioni cioè del mio libro, perché esso fin dal titolo stesso – Il signore delle due vie – parla appunto dell'emozione: e la figura di Giano, che è definito il "signore delle due vie" (R. Guénon 1975 (1962), p. 122), in copertina, rappresenta l'emozione, perché Giano, figura antica per svariati doppi – passato-futuro, Cristo alpha et omega, principio…