Perché la gioia è temeraria. Note a Temeraria gioia di Eleonora Rimolo Giuliano Ladolfi Editore, 2017 “Ai miei dèi chiedo solo che non sottraggano/la fonte alla sete, … /come chi calibra i propri innesti/con quelli della terra, perché non sembri/prosciugata la madre corrente…/se questa è la promessa, io… convoco/… il mio sacrificio”. (p. 74) Forse questi versi potrebbero essere in epigrafe al libro di Eleonora Rimolo, assieme a quelli di Callimaco già presenti; difatti, a considerarne la competenza poetica, si direbbe che si determini nel suo caso una direzione decisa, che è quella di una vita per la poesia. Chiede l’autrice…
Corpo, immagine ed emozione nella creazione del mondo. Recensione a: Rubina Giorgi, Jakob Böhme. Il corpo in Dio e nell’uomo. La finestra editrice, 2017                                                        “In grado di parlare al lettore d’oggi” (sono le) dottrine                                                        böhmiane dell’immagine e dell’immaginare, nonché della                                                        corporeità e del corpo” (102) Qui Spinoza … sta dicendo che l’idea di un oggetto non può manifestarsi in una data mente in assenza del corpo … Niente corpo, niente mente                                                                                    (A. Damasio, Alla ricerca di Spinoza, 255) Dopo essersi interessata a lungo, anche nell’insegnamento universitario, al pensiero del mistico e filosofo del Seicento Jakob Böhme…
    Intervento tenuto alla presentazione del libro "Questa maledetta vita. Il romanzo autobiografico di Giacomo Leopardi"Ed. Olschki, Firenze 2016Alla Biblioteca Comunale di  Nocera InferioreIl 14 dicembre 2016 Dopo aver pubblicato la biografia sentimentale Leopardi. Le donne, gli amori, Raffaele Urraro ci ha regalato, in una edizione sempre prestigiosa, quest’altro libro molto bello, bene scritto e ben documentato, edito da Olschki, di godibile lettura, sulle condizioni di vita di Leopardi: appunto, questa maledetta vita, usando fin dal titolo l’espressione del grande poeta e filosofo.  Questo secondo lavoro, che risulta poco più consistente di quello; ma adesso, a cose fatte, è evidente che i…
Nocera Inferiore, 18 novembre 2016 Schema del terzo intervento tenuto alla Biblioteca Comunale nel quadro dell’iniziativa “Attraverso filosofia e psicologia: la dipendenza” “Dipendenza e/o felicità”  A) Come definire la felicità? E quale collegamento vi può essere con la dipendenza?  Provo a non parlare di cose che non so ma soltanto di cose che credo di conoscere e che possano sapere anche altri, e a parlarne in modo accessibile. 1) Così Epicuro, un antico pensatore che mi sembra molto credibile, e la cui definizione non contrasta con altre che credo di sapere e che mi persuadono: La felicità è quello stato in cui ci si…
Sul conflitto e sulla guerra tra gli uomini “Poeticamente contro la guerra” organizzato da Associazione Culturale "Amarte" di Benevento 13 novembre 2016  La conflittualità umana, che ha a che fare con il possesso, la gelosia e l’invidia, è uno dei cavalieri dell’apocalisse, la catastrofe finale del mondo. È il cavaliere rosso, la guerra, con le violenza e le stragi. Possiedo i vestiti, la casa, l’auto. Nulla di male in ciò: è per sentirmi più sicuro nella vita che io possiedo oggetti. Ma occorre vedere “come “ possiedo. E, inoltre: si può ritenersi possessori di persone? Eppure si è “attaccati” e perciò si ritiene di possedere…
Nocera Inferiore, 28 ottobre 2016 Schema del secondo intervento tenuto alla Biblioteca Comunale nel quadro dell’iniziativa “Attraverso filosofia e psicologia: la dipendenza”  “Amore e dipendenza”  1) Richiamo brevemente i concetti dello scorso incontro …  Concetto di relazione: relazione è fulcro dell’esistenza … Noi intendiamo per relazione l’essere in contatto. Siamo noi in contatto con cosa? Con cose, persone – o con immagini di cose e persone? O v’è contatto, relazione (emozionale/d’immagine) tra l’immagine che ho di te e l’immagine che ho di me stesso? Concetto di dipendenza, come rapporto subordinato, è forma di relazione ma s’intende non positiva.  2) e, in questa occasione,…