...levigata come un discorso,
incisiva e tagliente come una risposta,
pietra preziosa e singolare...
Monastero di passi discreti e penombre,
dove esitando
si entra, come uno scrigno di caldi silenzi

Poesia di maggio

Siamo piccoli in questa trama, neanche
lo scintillare d’un istante,
la vita intera non è che un gesto di stella.
I nostri fili sono intrecciati nella grande rete,
fortuna e rovina hanno volti che non puoi discernere

Notte stellata

Amo il brivido che dai secoli risale,
la conosco di quella compiuta conoscenza
dove il sempre è fratello del mai.

La ragazza di Delft

Ho visitato i morti
e si è spalancata la notte.

La notte ha suggerito: dio.
Ma non aveva ancora finito,
e si è presentata l'assenza

Ho visitato

… uscì nella strada
con calma,
presto confuso nella folla, sui porfidi sconnessi
della vecchia città.

L'ironia della luna

Dunque, cos'ero? Intanto,
quel che non ero,
un vuoto che a sua volta guarda l'altro,
ma dalla prospettiva dell'assenza.
Quindi, ancor meglio, nulla,
paradosso dell'essere che sono

Riposo

Case amiche case perdute
chi non s'è fermato chi resta
portaritratti che guardano
anche vuoti
comunque nelle stanze sollievo di presenze
non peso di partenze.
A volte la memoria è come certa luce:
si riverbera in pace:
un istante
per entrare nel sempre

Compleanno

Dove sono? Verso la povertà, come tutti,
dove non c'è nessuno.
E dove siete, cose perdute?
Non importa...
D'improvviso, una pioggia
fittissima e sottile.
Non sembra d'essere qui.

A Francesco

Vedi come le immagini sappiano di noi.
Molta scelta non v'è: segui un messaggio di
salvezza,
...o sostieni l'assurdo universo, ...
Trova un senso alle cose, che voli
come aquiloni.

Il mio compagno

S'intrecciano a stagioni
nella selva inestricabile del tempo.
Ciò ch'è stato una volta,
ciò che adesso non c'è.
Nostalgico ripensi: eppure
senti che t'approssimi a dolcezze
che porta il silenzioso mare che t'avvolge,
...carico d'ogni cosa e misura d'ogni
niente...

Approssimazione

dopo
che la pioggia d'autunno ha lavato i colori,
di luce fa cristallo.

...polvere che polvere ritorna
nel ciclo che si perde, e resta uguale e
crea,
ma se la polvere diviene vita e terra
madre,
più gran madre l'acqua, che colora
il pianeta.

Acqua d'autunno

Per chi mi ha amato e ho deluso,
per coloro che ho amato e mi hanno deluso,
per la poca fede e la grande speranza
ringrazio.
Per la strada, che a ciascuno s'apre,
e per l'ostacolo, ringrazio.
Per ogni vita, bene o male spesa

Preghiera sostenibile

il quasi, il poco, sono grani d'incenso
che bruciano nei fuochi dell'inverno.
L'inverno non è tutto,
...per sé viene il senso che non trovi,
lo ascolti che viene,
suggestioni sorprendenti,
eco di nascosti e lontani strumenti

Versione d'inverno

...un nulla traversato
da lampi secchi e silenziosi, nei viaggi
in auto e treno, nei trasferimenti
di sentimenti

Riposo

Montagna sotto, cielo sopra. Segni…
Più tardi sono andato al Libro, e ho letto: La ritirata.
Riuscita. Nel piccolo è propizia
perseveranza.
E il mese è luglio.

Inedita

Carlo Di Legge scrive di filosofia, di poesia e di tango.

25 Lug 2019

Rubina Giorgi. La brusca separazione e il ricordo

All’inizio de L’Aleph, Jorge Luis Borges, parlando della morte d’una donna indimenticabile, per mezzo del personaggio narrante espone il disappunto per avere notato un particolare dei quotidiani, altrimenti insignificanti mutamenti nella città, perché da quello egli intese che “l’incessante e vasto universo già si separava da lei”. Forse perché siamo… [...]
Pubblicato in FILOSOFIA

12 Lug 2019

Il "nuovo manifesto sulle arti" di Lerro-Pelliccia e l'auspicio di un nuovo atteggiamento tra poeti e artisti

NUOVO MANIFESTO SULLE ARTI   di Menotti Lerro e Antonello Pelliccia 1. 1. 2019 https://l.facebook.com/l.php?u=https%3A%2F%2Fcentrocontemporaneodellearti.it%2Fwp-content%2Fuploads%2F2019%2F03%2FNuovo-Manifesto-sulle-Arti-di-Mentti-Lerro-e-Antonello-Pelliccia-PDF.pdf%3Ffbclid%3DIwAR3h31sVZjtjOeXblOBgK1cE3udq1nTNy3qlzI1Y6HzT-RuT0t74va2KRBc&h=AT3ScI9s1a9gGMR8kHh5b1PB_VLD_YnQXwf3kDHDYbVTrvdop9iGbJFg68bMND-V1EJ_z_0W65wDnn9GTy-QwYCPr-ViVU2qzIOjX18uV1ShBNjRmvEbSrAdGbCDRKXW4mM Città di Vallo della Lucania Centro Contemporaneo delle Arti Lancio ufficiale presso lo Storico Caffè Letterario “Giubbe Rosse” di Firenze in data 27 febbraio 2019, h.18.00 - con: Omar Galliani, Giusy Rinaldi, Vittorio Santoianni, Rolando Bellini,… [...]

30 Giu 2019

Pseudo-Aristotele

Ringrazio Eugenio Lucrezi, che di questa poesia inedita scrive, in "Repubblica" del 30 giugno 2019:  Di Legge è un poeta filosofo, razza rara. Unisce logica e analogia senza pesantezze teoretiche, costruisce figure efficaci e lievi, sposa l'astratto con l'epifania di povere cose che si mostrano "per indizio e per cenno".… [...]
Pubblicato in POESIA

24 Mar 2019

Visita a S. Anna in Nocera Inferiore

  Con il presente intervento ritengo esaurito l’impegno – che presi un anno fa, con me stesso – di approfondire la conoscenza di questo luogo in cui mi sono trovato ad abitare, luogo stupendo e miserrimo per l’incuria di chi è preposto a curarlo, in primis anche di chi vi… [...]
Pubblicato in NOCERA

17 Mar 2019

Sei poesie inedite e breve prolusione di poetica

  Ringrazio Giorgio Moio e "Frequenze poetiche. Rivista di poesia internazionale e altro": così questi versi vanno a spasso sul web (16.3.2019)  e tra un po' in libreria. Breve prolusione di poetica   Cosa penso della poesia, oggi.   La poesia è un momento della ricerca umana del senso. Di… [...]
Pubblicato in POESIA