...levigata come un discorso,
incisiva e tagliente come una risposta,
pietra preziosa e singolare...
Monastero di passi discreti e penombre,
dove esitando
si entra, come uno scrigno di caldi silenzi

Poesia di maggio

Siamo piccoli in questa trama, neanche
lo scintillare d’un istante,
la vita intera non è che un gesto di stella.
I nostri fili sono intrecciati nella grande rete,
fortuna e rovina hanno volti che non puoi discernere

Notte stellata

Amo il brivido che dai secoli risale,
la conosco di quella compiuta conoscenza
dove il sempre è fratello del mai.

La ragazza di Delft

Ho visitato i morti
e si è spalancata la notte.

La notte ha suggerito: dio.
Ma non aveva ancora finito,
e si è presentata l'assenza

Ho visitato

… uscì nella strada
con calma,
presto confuso nella folla, sui porfidi sconnessi
della vecchia città.

L'ironia della luna

Dunque, cos'ero? Intanto,
quel che non ero,
un vuoto che a sua volta guarda l'altro,
ma dalla prospettiva dell'assenza.
Quindi, ancor meglio, nulla,
paradosso dell'essere che sono

Riposo

Case amiche case perdute
chi non s'è fermato chi resta
portaritratti che guardano
anche vuoti
comunque nelle stanze sollievo di presenze
non peso di partenze.
A volte la memoria è come certa luce:
si riverbera in pace:
un istante
per entrare nel sempre

Compleanno

Dove sono? Verso la povertà, come tutti,
dove non c'è nessuno.
E dove siete, cose perdute?
Non importa...
D'improvviso, una pioggia
fittissima e sottile.
Non sembra d'essere qui.

A Francesco

Vedi come le immagini sappiano di noi.
Molta scelta non v'è: segui un messaggio di
salvezza,
...o sostieni l'assurdo universo, ...
Trova un senso alle cose, che voli
come aquiloni.

Il mio compagno

S'intrecciano a stagioni
nella selva inestricabile del tempo.
Ciò ch'è stato una volta,
ciò che adesso non c'è.
Nostalgico ripensi: eppure
senti che t'approssimi a dolcezze
che porta il silenzioso mare che t'avvolge,
...carico d'ogni cosa e misura d'ogni
niente...

Approssimazione

dopo
che la pioggia d'autunno ha lavato i colori,
di luce fa cristallo.

...polvere che polvere ritorna
nel ciclo che si perde, e resta uguale e
crea,
ma se la polvere diviene vita e terra
madre,
più gran madre l'acqua, che colora
il pianeta.

Acqua d'autunno

Per chi mi ha amato e ho deluso,
per coloro che ho amato e mi hanno deluso,
per la poca fede e la grande speranza
ringrazio.
Per la strada, che a ciascuno s'apre,
e per l'ostacolo, ringrazio.
Per ogni vita, bene o male spesa

Preghiera sostenibile

il quasi, il poco, sono grani d'incenso
che bruciano nei fuochi dell'inverno.
L'inverno non è tutto,
...per sé viene il senso che non trovi,
lo ascolti che viene,
suggestioni sorprendenti,
eco di nascosti e lontani strumenti

Versione d'inverno

...un nulla traversato
da lampi secchi e silenziosi, nei viaggi
in auto e treno, nei trasferimenti
di sentimenti

Riposo

Montagna sotto, cielo sopra. Segni…
Più tardi sono andato al Libro, e ho letto: La ritirata.
Riuscita. Nel piccolo è propizia
perseveranza.
E il mese è luglio.

Inedita

Carlo Di Legge scrive di filosofia, di poesia e di tango.

02 Ago 2018

Perché la gioia è temeraria. Note a "Temeraria gioia" di Eleonora Rimolo

Perché la gioia è temeraria. Note a Temeraria gioia di Eleonora Rimolo Giuliano Ladolfi Editore, 2017 “Ai miei dèi chiedo solo che non sottraggano/la fonte alla sete, … /come chi calibra i propri innesti/con quelli della terra, perché non sembri/prosciugata la madre corrente…/se questa è la promessa, io… convoco/… il mio… [...]
Pubblicato in Recensioni

11 Giu 2018

Corpo, immagine ed emozione nella creazione del mondo. Recensione a: Rubina Giorgi, Jakob Böhme. Il corpo in Dio e nell’uomo. La finestra editrice, 2017

Corpo, immagine ed emozione nella creazione del mondo. Recensione a: Rubina Giorgi, Jakob Böhme. Il corpo in Dio e nell’uomo. La finestra editrice, 2017                                                        “In grado di parlare al lettore d’oggi” (sono le) dottrine                                                        böhmiane dell’immagine e dell’immaginare, nonché della                                                        corporeità e del corpo” (102) Qui Spinoza… [...]
Pubblicato in FILOSOFIA

08 Dic 2017

Nocera Inferiore nei libri di viaggio inglesi dell'Ottocento

Lunedì 4 dicembre 2017 Prof. Vincenzo Pepe Nocera Inferiore nei  libri di viaggio inglesi dell’Ottocento Il Prof. Pepe, che in quanto paganese è parente dei nocerini, ci ha regalato una relazione molto documentata sulla questione, detta in modo conciso e alquanto avvincente. Menziona un suo saggio sulla “Rassegna storica salernitana”,… [...]
Pubblicato in NOCERA

04 Nov 2017

Appunti di viaggio: India del Nord. Delhi-Varanasi

Delhi-Varanasi, 12-22 ottobre 2017 NOTE del viaggio in India del Nord Del viaggio appena terminato mi restano un migliaio di fotografie, innumerevoli immagini nella memoria, il viso dei compagni di viaggio che mi riscalda in questo ritrovato inizio d’inverno. Il 12 ottobre Tra Roma (un abbraccio e viaggio Roma-Milano con… [...]
Pubblicato in Viaggi

30 Set 2017

Appunti di viaggio: Mexico Guatemala Belize

Maya in corriera    30 luglio-21 agosto 2017 NOTE del viaggio in Mexico (Sur), Guatemala, Belize Il 30.7 A Roma, ho conosciuto gli altri cinque compagni di viaggio che partono da Fiumicino. Alice, coordinatrice del gruppo, e Giorgia, da Roma; Barbara e Davide, insieme – Davide di Viterbo, lei piemontese; Marco,… [...]
Pubblicato in Viaggi