Nocera Inferiore, 28 ottobre 2016 Schema del secondo intervento tenuto alla Biblioteca Comunale nel quadro dell’iniziativa “Attraverso filosofia e psicologia: la dipendenza”  “Amore e dipendenza”  1) Richiamo brevemente i concetti dello scorso incontro …  Concetto di relazione: relazione è fulcro dell’esistenza … Noi intendiamo per relazione l’essere in contatto. Siamo noi in contatto con cosa? Con cose, persone – o con immagini di cose e persone? O v’è contatto, relazione (emozionale/d’immagine) tra l’immagine che ho di te e l’immagine che ho di me stesso? Concetto di dipendenza, come rapporto subordinato, è forma di relazione ma s’intende non positiva.  2) e, in questa occasione,…
Nocera Inferiore, 14 ottobre 2016 Schema del primo intervento tenuto alla Biblioteca Comunale di Nocera Inferiorenel quadro dell’iniziativa “Attraverso filosofia e psicologia: la dipendenza”  1) DIPENDENZA: proviamo a “smontare il giocattolo”. Come pensiamo la dipendenza? Il tema del di-pendere si svolge a partire dal senso del termine. Etimologia. Devoto-Oli (845): “rapporto di subordinazione osservato in vari ambiti … ” da cui poi si passa a “incapacità di fare a meno di una persona (d. psicologica) oppure il bisogno incoercibile di un farmaco o di una sostanza … ”.  Dunque, dipendenza è una modalità della relazione e relazione è fulcro dell’esistenza, e…
Angri Officina delle idee 5 marzo 2016 ”Dal desiderio alla voglia” Conversazione condotta da Benito Petrone (psicoterapeuta) e Carlo Di Legge (docente filosofia) con Luciana Desiderio (docente filosofia), Pasquale Rossi (psicoterapeuta) e il pubblico.  Non è affatto univoco cosa debba intendersi per "voglia", ma neanche per "desiderio" disponiamo di un consenso sul significato. Proviamo a trovarlo. S’intuisce solo vagamente un significato comune: voglia, bisogno e desiderio sono il protendersi dell’uomo verso un oggetto. Qualcosa o qualcuno. Se per esempio diamo al desiderio l’accezione della Wille di Schopenhauer, allora si dovrebbe dire che il desiderio è lo stesso tendere in noi che è la voglia, tale…
Angri, sabato 23 gennaio 2016-01-20  L’io e gli altri.3/ L’ambivalenza nei rapporti   Il tema dell’ambivalenza nei rapporti lo definirei in questo modo: ambi-valere è valere in (almeno) due modi – valere, aggiungo, secondo opposti. Dunque noi parliamo, spieghiamo una nostra sensibile modalità d’essere nei confronti del mondo e degli altri secondo questo antico modo di descrivere l’esistenza: quello degli opposti, anzitutto come contrari. Ricordo la definizione dei contrari: contrarie sono due proposizioni che possono essere entrambe false ma non possono essere entrambe vere. P. e. se dico: l’uomo è biondo di capelli – l’uomo è bruno di capelli, le due proposizioni…
Il 19 dicembre 2015 all' officina delle idee - Angri “Il mito della libertà. Libertà e legame”  Inizio domandando: cosa intendo per libertà e cosa intendo per legame? Per libertà sono state intese tante cose diverse e anche opposte in tutti i tempi del pensiero. I teorici del libero arbitrio si sono opposti, p. e., ai filosofi della necessità. Ma tutti hanno ritenuto di dare un loro punto di vista, una visione della libertà. Libertà è un modo di essere dell’uomo nel mondo, almeno nella nostra tradizione.D’altro canto si domanda la relazione della libertà al legame. Per legame s’intende anche qualcosa…
Il 6 maggio 2015 Liceo "Parmenide" di Vallo della Lucania Carlo Di Legge alla sala multimediale del Comune di Vallo della Lucania in dialogo con i docenti i filosofia Proff. Carmen Desiderio, Lucia Giacinta Ruocco, Nazario Sagaria, la prof. Santa Aiello (lettere) e gli studenti (classi I) di filosofia del “Parmenide” di Vallo della Lucania. Breve presentazione del prof. Nazario Sagaria (Pedagogia e scienze d. educazione – Liceo scienze umane “Parmenide”); della dott. ssa Tina Bruno e dott. Cristiano De Cesare (Associazione culturale “Biblioteca Edith Stein” – Vallo della Lucania).  Cos’è l’ontologia? Si tratta del discorso sull’ “essente” o anche (sebbene…