17 Luglio

Noi siamo come una città

 

 

(Poesia)

Noi siamo come una città: 
periferie, case basse, orizzonti,
viaggiatori e avventura, 
orientarsi e perdersi. 

Siamo storie di persone raccontate da persone, 
piacere a raccontare, 
tristezze a ricordare. 

Incontrarsi per sempre, 
vedersi una volta e neanche saperlo, 
linguaggi che accolgono, 
linguaggi che combattono, 
linguaggi che ingannano. 

I nostri pensieri sono un’immensa città. 
Noi siamo pensieri dell’immensa città. 
Il cielo dei pensieri è un’atmosfera 
dove nuotano pigramente 
o guizzano a volte 
e restano e migrano inquieti 
migliaia di stormi di milioni di uccelli. 

Noi siamo come il centro di un’immensa città, 
i piani alti della notte illuminati di luce soffusa, 
sovranità del segreto, 
appartamenti inaccessibili 
che sembra custodiscano chi sa quale mistero dell’essere. 

Libertà. Verità 
di nessuno, 
di grandi strade 
silenziose e sporche. 

Noi siamo come un giardino in città. 
Radici di un grande giardino, memoria e affetti. 
Innesti riusciti, significati. 
L’albero frondoso che sappia proteggerci. 

Di:  Carlo Di Legge 
Pubblicato in www.orientexpress.na.it Poesie - il 26 maggio 2015  

Letto 826 volte Ultima modifica il Lunedì, 17 Luglio 2017 18:27